Follow usFollow us on facebookFollow us on Twitter
ACI CSAI
IL SUCCESSO IN WSK CHAMPIONS CUP DI NICKLAS NIELSEN (DK – TONY KART-VORTEX KF), LOGAN SARGEANT (USA – FA ALONSO-VORTEX KFJ) E DENNIS HAUGER (N – CRG-LKE-VEGA 60 MINI) CONCLUDE IL PRIMO IMPEGNO NEL CALENDARIO WSK PROMOTION 2015
IL SUCCESSO IN WSK CHAMPIONS CUP DI NICKLAS NIELSEN (DK – TONY KART-VORTEX KF), LOGAN SARGEANT (USA – FA ALONSO-VORTEX KFJ) E DENNIS HAUGER (N – CRG-LKE-VEGA 60 MINI) CONCLUDE IL PRIMO IMPEGNO NEL CALENDARIO WSK PROMOTION 2015 Gallery Muro Leccese, Lecce (I)
Friday, February 13, 2015

Allegati:
Allegate WSK news 15-02-13 - 660 Kb

È GIÀ IN VISTA LA WSK GOLD CUP DI ADRIA (RO) DEL 1. MARZO.

NUOVI LEADER WSK: I VINCITORI DELLA CHAMPIONS CUP.

Ancora una volta, WSK Promotion ha rispettato l’impegno di offrire gare spettacolari, nel proprio calendario del karting internazionale che si è avviato quest’anno nei due weekend appena trascorsi. Alla WSK Champions Cup è toccato nuovamente il compito di aprire il cartellone del nuovo anno, con i due eventi che, dal 1. al 8 febbraio, sono andati in scena sul Circuito Internazionale La Conca. A Muro Leccese, domenica scorsa, i primi vincitori del nuovo anno sono stati proclamati al termine di un veloce scambio di posizioni, al comando delle rispettive classifiche delle classi KF, KF Junior e 60 Mini. Obiettivo dei piloti è stato il raggiungimento delle migliori posizioni a punteggio, nelle gare di Prefinale e Finale di ciascuno dei due eventi.

NIELSEN REGOLA VERSCHOOR E BASZ IN KF.
Il suo compito era vincere a raffica Prefinale e Finale: Nicklas Nielsen (Tony Kart-Vortex-Vega), al secondo appuntamento a La Conca, aveva questo obiettivo per riuscire a recuperare punti in classifica, dopo essere rimasto fuori gara nella Finale della settimana precedente. Base di partenza del danese sono stati i soli 30 punti guadagnati con la vittoria nella Prefinale del 1. febbraio: ben 40 in meno del leader, l’olandese Richard Verschoor (Exprit-Vortex-Vega), salito in cattedra con la vittoria in Finale nel primo weekend. Principale avversario di Nielsen è stato il polacco Karol Basz (Kosmic-Vortex-Vega), anche lui reduce da risultati inferiori alle attese nel primo appuntamento. Domenica scorsa i due non si sono risparmiati e hanno dettato legge, sfidandosi inizialmente in entrambe le gare. Nei due casi è stato Nielsen ad assicurarsi il successo, mentre il debuttante Verschoor non è riuscito stavolta a mantenere il passo vincente della prima gara. L’olandese ha visto così svanire la sua leadership in classifica, restando alle spalle del sorprendente Casper Andersen (FA Alonso-Vortex-Vega), il quale gli ha pure soffiato il terzo posto in gara. É stato così che, nella classifica finale, Nielsen ha potuto scavalcare Verschoor di ben 30 punti, conquistando davanti all’olandese una sofferta WSK Champions Cup. Ugualmente meritata è la terza piazza in classifica di Basz, che insieme a Nielsen è tornato nel ruolo di co-protagonista, in una categoria come la KF che nel 2015 promette scintille. La classifica finale vede al quarto posto il bravo Andersen, davanti al russo Egor Stupenkov (Tony Kart-Vortex-Vega) e al pordenonese Lorenzo Travisanutto (PCR-TM-Vega). A Muro Leccese gli ultimi due sono stati più fortunati nella prima tappa che nella seconda, mostrando però un gran bel potenziale.

SARGEANT SCAVALCA LUNDGAARD SUL TRAGUARDO KFJ.
Anche la KF Junior ha riservato sorprese sul filo di lana: Logan Sargeant (FA Alonso-Vortex-Vega), il primo americano vincente sul circuito di Muro Leccese, ha scavalcato il danese Christian Lundgaard (Tony Kart-Vortex-Vega), che aveva dominato la prima tappa. Sargeant ha vinto realizzando la doppia vittoria in Prefinale e in Finale, dichiarando missione compiuta solo all’ultimo giro: il suo compito è diventato più difficile al secondo start della gara, interrotta a causa di un breve scroscio di pioggia, ad opera dell’indiano Kush Maini (Tony Kart-Vortex-Vega), che stava per soffiargli il successo. Lundgaard, precipitato in coda al gruppo in Prefinale A, ha rimontato fino al 5. posto in Finale, dovendo però accontentarsi del secondo posto in graduatoria. Brilla in classifica generale la terza posizione del brasiliano Felipe Drugovich (Kosmic-Vortex-Vega), guadagnato con la vittoria in Prefinale B. Il pilota paranaense ha però rischiato di farsi scavalcare dall’eccellente Maini, diventato uno dei migliori rookie visti a Muro Leccese: l’indiano ha conquistato un ottimo quarto posto finale davanti al cinese Yue Yang Sun (FA Alonso-Vortex-Vega), altrettanto bravo, e al positivo francese Jean-Baptiste Simmenauer (Tony Kart-Vortex-Vega), che ha concluso al sesto posto.

ALL’ULTMO GIRO LA CORONA 60 MINI VA A HAUGER.
In 60 Mini il più felice e il più deluso sono compagni di team: il norvegese Dennis Hauger (CRG-LKE-Vega) è il primo re della stagione nella categoria dei giovanissimi, mentre il suo team mate, il brindisino Leonardo Marseglia, domenica scorsa si è visto sfuggire la vittoria finale all’ultimo giro. Il team palermitano Gamoto Kart ha festeggiato entrambi i propri top driver, tra i quali se Hauger è stato premiato dalla costanza dei risultati nei due weekend di gara, Marseglia ha dato ottima impressione nel secondo round, nel quale è stato il pilota da battere. Al brindisino, leader fino al penultimo giro, l’accesa bagarre degli ultimi metri ha tolto sia il podio della Finale che la vittoria in classifica 60 Mini. In quei momenti, Hauger ha invece approfittato della battaglia tra Marseglia e i suoi inseguitori per sfilare tutti e andare a vincere gara e classifica finale WSK. La regolarità di risultati ha premiato anche il pilota di Maglie (LE) Luigi Coluccio (Tony Kart-LKE-Vega), vincitore del primo round e secondo in classifica finale, nonostante abbia disputato un secondo weekend pieno di difficoltà. Ottimo risultato anche per il napoletano Giuseppe Fusco (Lenzo-LKE-Vega), terzo davanti a Marseglia. Buona conclusione anche per il mantovano Marzio Moretti (Tony Kart-LKE-Vega), che con il terzo posto di domenica scorsa ha strappato il 5. posto finale al padovano Mattia Michelotto (Top Kart-Parilla-Vega).

SI PREPARANO LE RIVINCITE NELLA WSK GOLD CUP.
Al termine di queste prime sfide di stagione la parola passa all’Adria International Raceway, che sta per diventare teatro della WSK Gold Cup. Nel weekend del 1. marzo, sul circuito in provincia di Rovigo l’evento WSK in prova unica sarà terreno di rivincita, dopo le prime sfide di stagione. La partecipazione a questa gara sta già riscuotendo successo, attraverso le adesioni che si stanno perfezionando nella consueta modalità on line, attraverso il sito ufficiale wsk.it.


F4Championship.com Bet Italy Stop&Go TKart Vega Bridgestone Panta Sparco Monzainforma.it Kartcom.com Unipro Lap Timer
ALL NEWS
WSK CHANNEL
Play Video
youtube channel
Enter Youtube Channle
WSK GALLERY
Enter into Gabriel Thirouin circuit
Enter into International Circuit Napoli
Enter into International Circuit Napoli
Enter into World Circuit La Conca
Enter into South Garda Karting

WSK Euro Series 2019 Rd.2 - ANGERVILLE - 28/04/2019
WSK Euro Series 2019 Rd.1 - SARNO - 31/03/2019
WSK Super Master Series 2019 Rd.4 - SARNO - 24/03/2019
WSK Super Master Series 2019 Rd.3 - LA CONCA - 10/03/2019
WSK Super Master Series 2019 Rd.2 - LONATO - 24/02/2019
WSK SERIES
WSK Super Master Series
WSK Champions Cup
WSK Euro Series
WSK Final Cup
MULTIMEDIA & NEWS
WSK Gallery
WSK Channel
WSK Magazine
Events News
INFO
Partners
Accreditation
Contacts
WSK Promotion S.r.l.
Piazza della Repubblica, 8 - 73024 Maglie (Le) Italy
Fax: +39 0836 427550
P.IVA 03896830753

Animeitalia.it
WSK Promotion Logo
   
hit counter