Follow usFollow us on facebookFollow us on Twitter
ACI CSAI
I PROTAGONISTI DELLA TERZA PROVA DELLA WSK SUPER MASTER SERIES AD ADRIA
I PROTAGONISTI DELLA TERZA PROVA DELLA WSK SUPER MASTER SERIES AD ADRIA Gallery Adria
Wednesday, July 01, 2020

Allegati:
Allegate 33 WSK Master Adria 010720 ITA - 163 Kb

Sul Circuito di Adria Karting Raceway si è disputata la prima fase di qualificazione della terza prova, giovedì inizia la qualificazione della quarta prova. Sabato 4 luglio e domenica 5 luglio tutte le finali in Live Streaming.

Adria (ITA), 01.07.2020
Dopo le prime due giornate di qualificazione, sul Circuito di Adria Karting Raceway si sono concluse le fasi eliminatorie della terza prova della WSK Super Master Series. Il programma dell’intera settimana kartistica di Adria proseguirà giovedì e venerdì con le fasi eliminatorie della quarta prova, per concludersi poi sabato con la fase finale della terza prova e quindi domenica con la fase finale della quarta e ultima prova di questa serie internazionale targata WSK Promotion.
Sono oltre 180 i partecipanti al doppio evento in svolgimento ad Adria, impegnati nelle quattro categorie KZ2, OK, OKJ e MINI.


BADOER MATTATORE NELLA OKJ. Nella categoria dei giovani emergenti, ovvero la OK-Junior, mattatore di questa prima parte della manifestazione si è rivelato Brando Badoer (KR Motorsport/KR-Iame-Vega), figlio dell’ex pilota F1 Luca Badoer, già in evidenza nelle prove per poi rivelarsi autore di un risultato pieno nelle manches, con 4 vittorie su 4 gare. Suo maggior con due vittorie rivale si è rivelato il suo compagno di squadra, l’inglese Arvid Lindblad, attuale leader provvisorio del campionato. Fra i migliori anche il polacco Karol Pasiewicz (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-Vega) e l’altro compagno di squadra di Badoer, l’americano Ugo Ugochukwu, anche se ambedue penalizzati per un contatto nell’ultima manche. Bene anche l’altro polacco Tymoteusz Kucharczyk (BirelArt Racing/RK-TM Racing-Vega).
Classifica OKJ dopo le manches: 1. Badoer; 2. Pasiewicz; 3. Kucharczyk; 4. Rinicella; 5. Irfan; 6. Lindblad; 7. Ugochukwu; 8. Cepil; 9. Dodds; 10. Gubenko.

NELLA OK GRAN LOTTA FRA BEDRIN E ANTONELLI. Nella OK è il russo Nikita Bedrin (Ward Racing/Tony Kart-Vortex-Bridgestone) a rivelarsi velocissimo nelle manches, anche questi con un risultato pieno di 3 vittorie su 3 gare fra martedì e mercoledì, dopo aver dominato anche le prove di qualificazione. Ma è stata avvincente anche la prova offerta dall’italiano Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport/KR-Iame-Bridgestone), che con due vittorie ha diviso la posta di mercoledì con Bedrin. Fra i migliori anche il leader di classifica, l’inglese Joe Turney (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-Bridgestone), e il brasiliano Rafa Camara (Forza Racing/Exprit-TM Racing-Bridgestone) con una vittoria. In recupero dalle prove di qualificazione lo spagnolo Pedro Hiltbrand (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-Bridgestone), vincitore del primo appuntamento proprio ad Adria.
Classifica OK dopo le manches: 1. Bedrin; 2. Antonelli, 3. Camara; 4. Turney, 5. Barnard, 6. Coluccio, 7. Wurz; 8. Hiltbrand; 9. Revesz; 10. Gray.

GRANDE INCERTEZZA NELLA MINI.
Nella MINI ancora una volta non è mancato il grande spettacolo, a cui hanno contribuito il russo Dmitry Matveev (Energy Corse/Energy-TM Racing-Vega) con tre vittorie, e il giapponese Kean Nakamura Berta (Team Driver Racing Kart/KR-Iame-Vega), autore di belle rimonte e anche questi con tre vittorie, penalizzato però da un incidente con l’altro protagonista il polacco Jan Przyrowsky (AV Racing/Parolin-TM Racing-Vega), con due vittorie, quando i due stavano lottando per la vittoria. Fra i migliori anche l’australiano Griffin Peebles (AV Racing/Parolin-TM racing-Vega).
Classifica MINI dopo le manches: 1. Matveev; 2. Peebles; 3. Lammers; 4. Kastelic; 5. Nijs; 6. Gladysz; 7. Prztrowsky; 8. Josseron; 9. Nakamura; 10. Monza.

VIGANO’ DETTA LEGGE IN KZ2. Il più produttivo in KZ2 è stato indubbiamente Matteo Viganò (Leclerc by Lennox Racing Team/BirelArt-TM Racing-Vega), con due vittorie di manche e il secondo miglior tempo assoluto in prova realizzato alle spalle del compagno di team, lo svedese Viktor Gustafsson, che si è preso anche la soddisfazione di una vittoria di manche. Protagonisti si sono rivelati anche l’attuale leader di classifica Giuseppe Palomba (BirelArt Racing/BirelArt-TM Racing-Vega) e il suo compagno di squadra Riccardo Longhi, ambedue con una vittoria di manche. Fra i vincitori di manche anche il finlandese Simo Puhakka (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-Vega) con un a vittoria nella prima gara di martedì.
Classifica KZ2 dopo le manches: 1. Viganò; 2. Palomba; 3. Longhi; 4. Puhakka; 5. Albanese; 6. Gustafsson; 7. Ippolito; 8. Pex Stan; 9. De Marco; 10. Renaudin.

Tutti i risultati nel sito www.wskarting.it.

Il programma prosegue giovedì 2 luglio con prove di qualificazione e manche del Round 4.

IL PROGRAMMA:
Giovedì 2 luglio: Warm-up Rd.4, Prove Cronometrate Rd.4, Manches Rd.4;
Venerdì 3 luglio: Warm-up Rd.4, Manches Rd.4;
Sabato 4 luglio in Live Streaming: Warm-up Rd.3, dalle ore 11:50 Prefinali Rd.3, dalle ore 14:30 Finali Rd.3, Premiazioni Finali.
Domenica 5 luglio in Live Streaming: Warm-up Rd.4, dalle ore 11:50 Prefinali Rd.4, dalle ore 14:30 Finali Rd.4, Premiazioni Finali e Premiazioni Campionato.

Info nel sito www.wskarting.it

WSK Promotion
Ufficio Stampa
press@wsk.it

Foto: Sportinphoto

 


F4Championship.com TKart Vega Bridgestone Le Cont Panta OMPMonzainforma.it Kartcom.com Unipro Lap Timer SportInPhoto
ALL NEWS