Follow usFollow us on facebookFollow us on Twitter
ACI CSAI
LA WSK EURO SERIES INCORONA A LONATO (BS) ARDIGÒ (I – TONY KART-VORTEX) VINCITORE IN CLASSE KZ2. SI PREPARA LA VOLATA ALLA NOTTURNA DI ADRIA (RO) PER GLI ALTRI LEADER TRAVISANUTTO (I – KR-IAME OK), ANTONELLI (I – KR-IAME OKJ) E MACINTYRE (GB – PAROLIN-TM
LA WSK EURO SERIES INCORONA A LONATO (BS) ARDIGÒ (I – TONY KART-VORTEX) VINCITORE IN CLASSE KZ2. SI PREPARA LA VOLATA ALLA NOTTURNA DI ADRIA (RO) PER GLI ALTRI LEADER TRAVISANUTTO (I – KR-IAME OK), ANTONELLI (I – KR-IAME OKJ) E MACINTYRE (GB – PAROLIN-TM Gallery Lonato (BS)
Tuesday, June 25, 2019

Allegati:
Allegate WSK news 19-06-25 - 675 Kb

LIVE STREAMING IL 29 GIUGNO DA WSK.IT.

VOLATE AL TRAGUARDO DELLA WSK EURO SERIES.

Nel fine settimana appena concluso a Lonato (BS) la WSK Euro Series ha proclamato il suo primo vincitore di categoria: Marco Ardigò (Tony Kart-Vortex-Bridgestone) ha conquistato il successo alla seconda delle due prove previste della KZ2. Per le altre classi il traguardo finale è al prossimo weekend, quarta tappa di stagione, che assegnerà a Adria (RO), le vittorie in OK, OKJ e 60 Mini.

GARE DECISIVE DAL LIVE STREAMING IN NOTTURNA.
Il momento più acceso della stagione avrà a Adria la sua cornice più suggestiva, dal momento che l’Adria Karting Raceway ospiterà un weekend di gara interamente in notturna. L’impianto di illuminazione del circuito polesano favorirà anche le immagini di gara più particolari dell’anno, come sempre diffuse in live streaming dal sito ufficiale wsk.it e dalla diretta Facebook sulla pagina di WSK Promotion. Appuntamento sabato sera 23 giugno, con inizio del collegamento alle 18:20 per le Prefinali, fino al traguardo dell’ultima Finale, previsto alle 22:25.

SALTO FELINO DI MARCO ARDIGÒ SUL TRONO KZ2.
Due prove secche e nervose nella WSK Euro Series KZ2 per dare tutto e subito il meglio di sè: così è stato l’approccio del finlandese Simo Puhakka (Tony Kart-Vortex-Bridgestone), vincitore del primo appuntamento a Sarno. Alla seconda e decisiva prova di Lonato, Puhakka ha però trovato il bresciano Marco Ardigò, suo compagno di team, in un weekend decisamente più fortunato di quello d’esordio. Quando il confronto tra i due è sembrato andare verso Ardigò nel giorno conclusivo, Puhakka è incappato nella malasorte, fermandosi poco dopo il via della Finale, per un contatto nel primo giro. Ardigò, vincendo la gara, è salito a 160 punti, rimontando dal sesto al primo posto, lasciando a Puhakka con 122 punti in piazza d’onore. Al terzo posto con 118 punti è salito l’olandese Marijn Kremers (BirelArt-TM), secondo in Finale per riscattando una tappa di Sarno povera di risultati. Quarto è Matteo Viganò (Tony Kart-Vortex, 104 p.), che avrebbe sperato di più se non fosse stato costretto a rallentare mentre inseguiva Ardigò. Quinto è l’olandese Bas Lammers (Sodi-TM, 99 p.), autore di diversi piazzamenti.

LORENZO TRAVISANUTTO BADA ALLA LEADERSHIP IN OK.
Non imbattibile come ad Angerville, a Lonato il friulano Lorenzo Travisanutto (KR-Iame-Bridgestone, sopra) ha amministrato la sua leadership, che conserva sullo svedese Dino Beganovic (Tony Kart-Vortex) grazie al secondo posto ottenuto in Finale. Vincitore in Prefinale B, Beganovic mantiene quasi invariato il distacco (215 a 196 punti) ma Dexter Patterson (KR-Iame) annuncia il suo attacco finale, spinto dal successo pieno ottenuto lo scorso weekend: a Lonato lo scozzese ha dominato dalle manche alla Finale ed è ora terzo, vicinissimo ai due di testa con 190 punti. Perde invece contatto l’olandese Dilano Van t’Hoff, che scende al quarto posto con 120 punti, mentre si posiziona bene il britannico Harry Thompson (FA Kart-Vortex), che con il podio conquistato al South Garda è quinto con 91 punti.

ANDREA ANTONELLI RILEVA IL COMANDO IN OKJ.
La vittoria nella Finale OK Junior di Lonato del britannico Arvid Lindblad (Exprit-TM-Vega), o l’ottima prestazione dell’americano Ugo Ugochuckwu (FA Kart-Vortex), che pensava al colpo grosso dopo aver vinto la Prefinale B, non sono stati risultati sufficienti per proiettare entrambi nella lotta di vertice in classifica. Piuttosto, nelle prime posizioni si verifica il terzo cambio di leader in tre gare: dopo la vittoria in Prefinale A e il terzo posto in Finale al South Garda, è la volta del bolognese Andrea Kimi Antonelli (KR-Iame, nella foto sopra) andare in testa con 201 punti. Antonelli scavalca gli olandesi Robert De Haan (Energy-TM), che perde la leadership e scivola quinto con 126 punti, e Thomas Ten Brinke FA Kart-Vortex), il quale resta secondo a quota 179. Il russo Nikita Bedrin (Tony Kart-Vortex), che aveva aperto la Serie vincendo a Sarno, sale di una posizione ed è terzo con 167 punti. Lo segue salendo due gradini l’australiano James Wharton (FA Kart-Vortex) con 134 punti, grazie al secondo posto nella Finale al South Garda.

MACINTYRE, LEADER 60 MINI NONOSTANTE TUTTO.
Il britannico William Macintyre ha avviato nel peggiore dei modi l’appuntamento di Lonato, restando senza cronometraggio nelle prove ufficiali della 60 Mini. Il leader di classifica ha visto davanti a sé una salita difficile da superare, partendo dal fondo dei 92 piloti verificati: un compito portato brillantemente a termine, grazie a un riuscitissimo scatto al via che ha lanciato Macintyre al quinto posto sul traguardo. Questo risultato mantiene il britannico con 195 punti in testa alla classifica, nella quale è ora seguito dalla promessa degli Emirati Arabi, Rashid Al Dhaheri (entrambi su Parolin-TM-Vega), salito a quota 177 con il terzo posto ottenuto a Lonato. Stella del weekend al South Garda è stato il belga Douwe Dedecker (Parolin-TM), vincitore su tutti i fronti, dalle manche di qualifica alla Finale, e ora terzo, a ridosso dei primi, con 173 punti. In calo è il giamaicano Alex Powell (Energy-TM), che con 135 punti scivola dal secondo al quarto posto, davanti al belga Ean Eyckmans (Parolin-TM), a quota 121.

ALLA WSK EURO SERIES DI LONATO LA SECONDA PROVA VALIDA PER IL CAMPIONATO ITALIANO ACI KARTING OK E OK JUNIOR.
Le seconda tappa italiana della WSK Euro Series 2019 ha avuto validità anche per il Campionato Italiano Aci Karting, per le classi OK e OK Junior. Anche in questo caso, l’appuntamento finale per entrambe le categorie è fissato al prossimo weekend di Adria. La situazione di classifica vede in classe OK Dino Beganovic (Tony Kart-Vortex) primo con 180 punti, davanti a Dexter Patterson con 139 e a Lorenzo Travisanutto (entrambi su KR-Iame) con 104. In OKJ è leader Nikita Bedrin (Tony Kart-Vortex) con 157 punti, su Thomas Ten Brinke (FA Kart-Vortex) con 113 e Andrea Kimi Antonelli (KR-Iame) con 111 punti.


F4Championship.com TKart Vega Bridgestone Panta Sparco Monzainforma.it Kartcom.com Unipro Lap Timer
ALL NEWS